Notaio.org - Il Portale Notarile dal 1999 -

Imposta Notaio.org come tua pagina iniziale

Aggiungi Notaio.org ai tuoi siti preferiti

Segnala Notaio.org via e-mail

 

praticanti_notai_aspiranti_notai

News 
A.I.P.N.
Notariato
Diventare Notaio
Scuole notarili
Preselezione
Concorso notarile 
Corsi & Master
Praticanti online
Libri di testo
Teoria e pratica
Riviste notarili
Divagando

Area Formazione
Cruscotto Notaio.org
Area Forum
Notaio Community
Notaio Mail
Controlla la posta

Studi Notarili in Rete
Studi Notarili online
Osservatorio Notai
Corso x Assistente
    > Cerca Assistenti
Testi Professionali 
Software Notarile
Tabella Sedi Notarili
Notai: posti vacanti
Bollettino Giustizia

 

assistenti_notarili_assistente_notarile

 

Assistente Notarile
Corso  x Assistente
Mailing-List
Forum Assistenti
Contratto Collettivo 

 

cittadini
 

Consulenza online
Studi notarili online
Studi legali online
Studi commercialisti
Tariffe notarili
Atti notarili
Archivi Atti Notarili
Domande & quesiti
Notaio e cittadini
Notariato online
Deontologia Notai
Uffici pubblici
Costituzione e Codici
Gazzette e leggi
Autocertificazione
Mutui online

 

servizi_online

 

Scrivi @ Notaio.org
Vetrina Aziende
Awards vinti
Mappa del sito
Libro degli ospiti

 

www.infoimprese.it
per nome
per prodotti

 

 


 

Cerca su Wikipedia


 


 

Dal 30/10/1999, sei il visitatore n.

 

Il Portale Notarile dedicato a: Praticanti Notai - Notai - Assistenti Notarili - Cittadini

 

Sei qui > Torna alla Home Page di Notaio.org > Area Cittadini > Atti notarili > Redazione  testamento

Atti notarili


Compravendita Redazione di testamento
Mutuo Pubblicazione di testamento
Cancellazione d'ipoteca Accettazione di eredità
Dichiarazione di successione Rinuncia di eredità
Procura Separazione dei beni
Cessione d'azienda Cessione di quote

Piccolo glossario giuridico

  N.B.

Le informazioni contenute in questa sezione non possono in alcun modo sostituire l'intervento professionale del proprio notaio di fiducia: devono essere sempre verificate per controllarne l'attualità e per valutare differenti prassi degli uffici locali. Notaio.org non assume alcuna responsabilità a riguardo.

 
 Redazione del testamento*
* I testi sono stati tratti dal sito dello Studio notarile Genghini & Associati

Indice: Cosa è il testamento - Cosa fa il notaio - Documentazione da presentare


Cosa è il testamento

La redazione del testamento

I
l testamento è un atto di ultima volontà che produce effetti giuridici solo dal momento della morte del testatore. Può essere validamente steso da chiunque abbia compiuto la maggiore età, non sia interdetto o incapace di intendere e di volere nel momento della stesura.

Il testamento deve essere espressione delle ultime volontà del testatore, e quindi può essere revocato o modificato in qualsiasi momento. Ciò può avvenire con la stesura di un nuovo testamento, con cui quello vecchio viene espressamente revocato oppure che contiene disposizioni del tutto o in parte incompatibili con il testamento precedente.

Naturalmente un testamento può essere anche semplicemente distrutto, qualora il testatore non dovesse più essere d'accordo con il contenuto dello stesso.
La legge prevede tre tipi di testamento: olografo, segreto e pubblico.



Testamento olografo

E' l’atto scritto, datato e sottoscritto di pugno dal testatore. Non vale se scritto a macchina o con carattere stampatello, perché l’autografia è richiesta anche per stabilire l’autenticità del documento. Presenta il vantaggio della comodità e segretezza, in quanto rimangono segreti il suo contenuto e il fatto del compimento dell’atto, ma gli svantaggi sono numerosi.

Questi sono dati dal pericolo di soppressioni, alterazioni o smarrimento, è meno sicura l’autenticità ed inoltre, in confronto con il testamento pubblico, spesso si notano difficoltà interpretative delle disposizioni del testatore, non essendo redatto da un tecnico del diritto.

Testamento segreto

Può essere scritto dal testatore o da una terza persona. Se scritto di proprio pugno dal testatore stesso, è sufficiente una sua firma alla fine delle disposizioni testamentarie; se invece è scritto in tutto o in parte da altri o a macchina dal testatore, lo dovrà sottoscrivere anche su ciascun mezzo foglio. Il testamento viene poi sigillato in una busta e consegnato ad un notaio in presenza di due testimoni.

Può comunque essere ritirato in ogni momento dalle mani del notaio, il quale redigerà verbale di restituzione.
Il testamento segreto unisce i vantaggi del testamento olografo a quelli del testamento in quanto consente al testatore di tener celato il suo contenuto, fornendogli però la sicurezza che la carta testamentaria non andrà smarrita e non sarà sottratta o alterata, inoltre offre una notevole sicurezza per quanto riguarda l'origine e la data della stesura.


Testamento pubblico

Il testamento pubblico viene steso da un notaio alla presenza di due testimoni in un atto pubblico. Il testatore dichiara innanzi al notaio ed in presenza dei testimoni la sua volontà, che viene riportata per iscritto dal notaio stesso.

Quindi il notaio procede alla lettura del testo, che deve essere poi sottoscritto dal testatore, dai due testimoni e dal notaio.
Questa forma di testamento offre la massima sicurezza, anche dal punto di vista dell'esattezza giuridica delle disposizioni in esso contenute, avendone preso visione il notaio stesso.Clicca per tornare su


Cosa fa il notaio

Testamento pubblico:
Il notaio si premura di identificare esattamente l’interesse perseguito dal testatore qualificando tecnicamente la disposizione. Compito del notaio è quindi di tradurre in linguaggio giuridico la volontà espressa dal testatore in linguaggio normale, utilizzando espressioni univoche e tenendo presenti, al fine di evitarle, le possibili interferenze o confusioni con istituti affini; spesso nella lettura di un testamento olografo ci si trova davanti a difficoltà interpretative delle disposizioni del testatore, non essendo redatto da un tecnico del diritto.


Testamento segreto:
Il notaio riceve, alla presenza di due testimoni, la scheda testamentaria sigillata consegnatagli dal testatore e la dichiarazione da questo fattagli che in quella scheda si contiene la sua volontà testamentaria. L’atto di ricevimento viene sottoscritto dal notaio, dal testatore e dai testimoni. Dopo la morte del testatore, il notaio deve provvedere a pubblicare il testamento.
Come nella pubblicazione del testamento olografo, il notaio procede alla stesura di un verbale sul contenuto del testamento stesso, in presenza di due testimoni. Clicca per tornare su


Documentazione da presentare
Carta di identità e codice fiscale del testatore

* Si ringrazia lo Studio notarile Genghini & Associati dal cui sito sono stati tratti tutti i testi sopra riportati

Stampa questa pagina Clicca per tornare su

Copyright © NOTAIO.ORG - All rights reserved - Avvertenze legali - Netiquette - Credits

 

 

 

 

Cerchi uno studio notarile ?

 
 

 

Ultime notizie Ultime notizie
Le ultime novità sul concorso notarile

 


Le proposte formative di Notaio.org
Percorsi di formazione continua

 

Sentenze della Cassazione
Sentenze della Cassazione
Recenti sentenze della Suprema Corte

 

I Forum di Notaio.org
I Forum di Notaio.org
L'Area dove poter discutere non solo di diritto

 

 Community, Newsletter e Mailing list di Notaio.org La Mailing List di Notaio.org
Lo strumento per dialogare con i colleghi e per ricevere la Newsletter di Notaio.org

 

 

Notaio.org sostiene Save the Children